Italian elections

Bilingual blog on the vote

from Global News Journal:

Faccia dopo faccia: occasione persa, per i giornalisti

Photo

veltroni.jpg Il ‘faccia dopo faccia' televisivo di Berlusconi e Veltroni nella serata di ieri era inevitabilmente, ancora prima di svolgersi, un'occasione perduta? La scelta del leader del Pdl, in vantaggio nei sondaggi, di non confrontarsi direttamente con il suo rivale ha inibito in partenza qualsiasi possibilità di rendere la trasmissione interessante per gli elettori?

I paletti posti dalla par condicio rendono di per sé impossibile un evento politico di vero confronto ?

Forse a questi interrogativi si può rispondere di sì. Certamente non si può aggiungere che quanto visto su Rai2 ieri sera -- da meno di quattro milioni di spettatori -- sia stato un fulmine a ciel sereno.

L'abitudine di non confrontarsi direttamente con lo sfidante che tenta di recuperare consensi non è una peculiarità del centro-destra. Per restare ai leader nazionali qualche anno fa Francesco Rutelli, sindaco uscente e favorito di Roma, non si comportò diversamente, eludendo il confronto con il rivale in svantaggio. Né è una novità l'esistenza in Italia di una legge sulla ‘par condicio'.

  •