Italian elections

Bilingual blog on the vote

Alitalia, Manzoni perde quota

Photo

alitalia2.JPG

La trattativa con Air France è in terapia intensiva e la cordata italiana per acquistare Alitalia promessa da Silvio Berlusconi ancora non c’è. Solo Orlando Corradi, presidente di Mondo Tv, ha risposto all’appello del Cavaliere con una fiche di 2 milioni di euro. Ancora un po’ poco per rilevare un’azienda che 2 milioni li perde quasi in un giorno.

Sembrerebbe dunque confermato quanto scritto da Alessandro Manzoni: “Tutti i provvedimenti di questo mondo, per quanto siano gagliardi, non hanno virtù di diminuire il bisogno di cibo, nè di far venire derrate fuori di stagione”. La citazione è stata usata mercoledì dal ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa in un’audizione parlamentare dedicata ad Alitalia per smontare l’idea di una politica onnipotente che può piegare ai suoi disegni leggi e regole dell’economia.

Un modo dotto per richiamare tutti alla realtà e alla responsabilità sulla vicenda della compagnia aerea che il governo di centrosinistra di Romano Prodi cerca di vendere da 15 mesi sotto il tiro incrociato di parte della sua stessa coalizione, politici lombardi infuriati per lo svuotamento di Malpensa e sindacati.

TPS and ProdiChe ce l’avesse con Berlusconi, che continua a scommettere su una soluzione per Alitalia diversa da Air France e dal fallimento, l’ex banchiere centrale non l’ha mai detto ma l’associazione è spontanea. Chi altro può avere una concezione della professione di politico “tanto alta da considerare che essa possa tutto, che sia il regno dove anche le leggi dell’economia e le leggi tout court possono essere piegate alla volontà umana, se questa ha avuto l’investitura – l’unzione – della volontà popolare”?

  •